DISCERNIMENTO E ATTIVISMO n. 136

DISCERNIMENTO E ATTIVISMO n. 136

Quando si comincia a trascurare la preghiera per le tante cose che si devono fare, l'anima entra come in un vortice di attivismo, di tensione nervosa, di ansietà per ciò che ancora non è stato fatto e la preghiera diventa sempre più difficile.

Occorre prendere una decisione ferma ed inginocchiarsi davanti a lui. Allora l'anima si ritroverà in un "cuore a cuore" con Dio, vedendo la propria infedeltà e sentendosi ancor più amata, proprio perché peccatrice, da uno Sposo che è rimasto in pena fino al suo ritorno. (PV, 112)

 


Cf Ct 4,9: Tu mi hai rapito il cuore, sorella mia, sposa, tu mi hai rapito il cuore con un solo tuo sguardo, con una perla sola della tua collana!